Lo spirito nel Benkei

11 Dicembre 2023
Immagine realizzata da Gresa Gjiza.

È una notte piovosa. Verso le nove, un servo sta camminando lungo il canale di Benkei, quando sente qualcuno che lo chiama dalle acque del canale. Il servo teme che si tratti di un bambino caduto nel canale: guarda in basso, sporgendosi con le braccia nel tentativo di afferrarlo e salvarlo. Con sua grande sorpresa, lo trova estremamente pesante così, in poco tempo, uno strattone dopo l’altro, viene trascinato lui stesso in acqua. Il servo capisce immediatamente che c’è qualcosa di strano nella forza di chi l’ha fatto cadere nel canale: riesce a liberarsi con grande fatica dalla stretta e fugge verso casa. Un odore pungente rimane attaccato ai suoi abiti e molti gli dicono che probabilmente è stato aggredito da un Kappa.
Quello che di solito fa il Kappa è trascinare in acqua bambini e bestiame. E pare che dopo averli fatti annegare li svuoti delle interiora attraverso lo sfintere.
In alcune zone, invece, è il responsabile dei danni ai campi di melanzane e cetrioli, per cui gli si dedicano templi sperando di placarlo.

Immagine realizzata da Tracy Ehizokhale.
Immagine realizzata da Younes Soudani.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Da non perdere

Sempre dritto

Una storia di lavoro e di amicizia

Amica e collega

Hakeem Omotoyosi nel ricordo di Patrizia Salmi.

Per Hakeem

Con queste parole i maestri della Scuola Frisoun hanno ricordato

E domani, chi sarà lo straniero?

"Partamm" in dialetto modenese significa “partiamo”, un bellissimo modo di

I morti del Sant’Anna

Giornalista modenese entrata in Rai nel 2017, Giulia Bondi ha