Un biglietto di San Valentino da Buster Keaton

14 Febbraio 2023

Neighbors, che in italiano significa I vicini, in America è uscito nel gennaio del 1921, 102 anni fa. Dura 20 minuti ed è una storia alla Romeo e Giulietta (o alla Ferhat e Şirin, nella versione turca): Buster cerca di incontrare la sua vicina di casa, di cui è innamorato, ma si scontra con l’opposizione del terribile padre di lei. La storia è tutta qua e il divertimento nasce dalle gag senza capo né coda che si generano dai tentativi del ragazzo di incontrare la ragazza. Tutto avviene sopra, di fianco e attraverso la palizzata di legno che divide i cortili delle case dei ragazzi.

Forse i genitori di lei non sono d’accordo che la figlia sposi il ragazzo, perché pensano sia uno squattrinato perdigiorno. L’anello che ha comprato per il matrimonio, ad esempio, viene dal supermercato della città, costa 5 centesimi e si piega come la linguetta della Coca Cola.

Una delle parti più divertenti è quando il ragazzo, durante il matrimonio, cerca di tenere su in tutti i modi un paio di pantaloni che evidentemente sono troppo grandi per lui.

Esistono diverse versioni online di Neighbors, ad esempio questa

YouTube player

e alla Scuola Frisoun abbiamo un cofanetto molto bello – Keaton! Volume 1 – che la Cineteca di Bologna ha pubblicato pochi mesi fa e che contiene una parte dei film realizzati da Buster Keaton tra il 1920 e il 1928, compreso Neighbors.

L’attore che fa il padre del ragazzo nella realtà è veramente il padre di Buster Keaton e l’attrice che fa la ragazza è veramente la sua ragazza.

Anche la polizia prima e un magistrato poi cercano di mettere ordine a questa baraonda. Ma Keaton non ama l’ordine, si capisce bene, e preferisce affidarsi al caso, che anche questa volta, come in molti suoi film, sembra risolvere tutti i problemi.

Buon San Valentino a tutti dalla Scuola Frisoun.

Keaton! Volume 1, Cineteca di Bologna 2022. Il cofanetto è presente nella biblioteca della Scuola Frisoun dove è possibile consultarlo o prenderlo in prestito.

Touki Bouki

Articolo scelto dalla redazione.

2 Comments

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Da non perdere

Sempre dritto

Una storia di lavoro e di amicizia

Amica e collega

Hakeem Omotoyosi nel ricordo di Patrizia Salmi.

Per Hakeem

Con queste parole i maestri della Scuola Frisoun hanno ricordato

La terra trema

Le esperienze di terremoto, in Turchia e a Nonantola, di

Il naso d’aquila

In Giappone c'è un tempio abbandonato dove avviene uno scontro...