Lo spettroscopio

Cos'è e come costruirlo.
Lettura di un minuto
Inizia

Cos’è uno spettroscopio? Uno spettroscopio è uno strumento molto utilizzato in fisica e in chimica che permette di osservare lo spettro di emissione di un corpo. Tutti noi siamo sempre stati abituati che ogni colore può essere creato mescolando nelle giuste proporzioni i colori primari, ma la natura non ha nessuna tavolozza per poterli mescolare e tantomeno un pennello per poter colorare gli alberi, il mare e la nostra pelle. La natura si può dire che sia limitata di strumenti, ma proprio in questa sua povertà ha trovato una marea di metodi per poter ottenere tutto ciò che osserviamo ogni giorno. Tornando ai colori, dispone solamente di luce – o radiazione elettromagnetica – e dei nostri occhi. Ogni colore che noi vediamo è dato dalla riflessione di una combinazione di precise bande di luce verso di noi e sono proprio queste a costituire lo spettro di emissione di un corpo. Prendiamo per esempio una foglia di un albero. Noi la vediamo verde perché all’interno delle cellule c’è un preciso pigmento: la clorofilla. Essa assorbe tutta la luce blu e rossa e riflette solo quella verde che arriva ai nostri occhi. Ecco come e perché vediamo i colori! L’obbiettivo dello spettroscopio è quello di prendere un fascio di luce e dividerlo in tutte le precise lunghezze d’onda che lo costituiscono per farci capire da quali colori è composto.Ok, ho capito, ma come posso costruirne uno in casa da usare quando voglio? Costruirne uno è molto più semplice di quello che si possa immaginare. Per poterlo realizzare ci serviranno alcuni semplici materiali: delle forbici, della colla, del cartoncino nero in formato A4, un CD o un DVD e una stampa del documento che si può reperire a questo LINK.

Una volta stampato deve essere incollato sul cartoncino nero in modo che la parte interna del nostro spettroscopio sia più buia possibile. Dopo che lo si è ritagliato bisogna piegare in modo opportuno tutte le varie parti e si devono incollare tra loro. Solo a questo punto si può prendere il CD o il DVD e lo si posiziona sotto lo spettroscopio, nell’unica zona vuota. Il CD è la parte fondamentale dello strumento perché costituisce il reticolo di diffrazione, ovvero quella componente che si occupa di prendere il fascio di luce e di dividerlo nelle opportune bande di colori che lo compongono, ovvero si riuscirà a vedere lo spettro di emissione completo! Una volta seguite tutte le istruzioni e finito l’assemblaggio lo si può puntare verso una fonte di luce abbastanza potente e si riusciranno a vedere tutti i colori che la compongono.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Da non perdere

Sempre dritto

Una storia di lavoro e di amicizia

Amica e collega

Hakeem Omotoyosi nel ricordo di Patrizia Salmi.

Per Hakeem

Con queste parole i maestri della Scuola Frisoun hanno ricordato

العالم من الداخل والعالم الخارجي

Considerando che il 60% circa dei detenuti del carcere di

Stàm atèinti e alvèli

"Stiamo attenti e leviamoli", sottinteso "i batacchi", è la frase